Grey Anatomy Saisons 12 | Over the L'Arc-en-Ciel (2015) | Cancel Reply








Info

Neiye

 

Il Tao dell’armonia interiore

 

user posted image

 

A cura di Amina Crisma
Titolo: Neiye. Il Tao dell’armonia interiore
Titolo originale: Neiye
Lingua: Italiano
Genere: Testo taoista
Edizione: Garzanti 2015
Traduzione dal cinese di Amina Crisma
Dimensione del file: 2,00 MB
Formato del file: Epub Mobi Azw3

 

Contenuto

Chi è più credibile dei due, Mosé o la Cina? Non si tratta di considerare la cosa in modo approssimativo. Io vi dico che c’è di che accecare e di che illuminare. «Ma la Cina oscura», dite voi; e io rispondo: «La Cina oscura, però c’è una chiarezza da trovare. Cercatela».
Blaise Pascal, Pensieri

Tra le più antiche testimonianze delle origini del taoismo, il Neiye è un breve trattato di straordinaria intensità poetica e concettuale, risalente alla metà del secolo IV a.C. Non rappresenta solo un testo cardine della religiosità e della meditazione orientale: è anche il primo tentativo di spiegare e incoraggiare la pratica quotidiana della «coltivazione interiore», ossia la ricerca di un’armonia integrale psicofisica tra le diverse forze che regolano la vita umana. Questo cammino di spiritualità permette all’uomo di attingere alla propria energia vitale (qi) e di comprendere la propria intima consonanza con il cosmo.
La riscoperta del Neiye – di cui questa è la prima edizione italiana – è uno dei frutti più interessanti delle ricerche sul pensiero della Cina antica che abbiano avuto luogo negli ultimi decenni.

Neiye significa «operazione interiore»: il testo indica, come vedremo, la prospettiva di una coltivazione e di una trasformazione di sé. Dunque un accostamento significativo a questo libro richiede al lettore un atteggiamento di intima disponibilità e di apertura, una preliminare propensione a modificare le proprie abitudini e i propri schemi mentali consueti. Rappresentargli l’accesso a questo testo come qualcosa di facile e di immediato sarebbe una fuorviante mistificazione che vi sottrarrebbe interesse, falsandone e banalizzandone la prospettiva di lettura. […]
Essa richiede un po’ di fatica e un po’ di pazienza. Ci richiede innanzitutto di non aver fretta, di rallentare, perché non si tratta qui del veloce consumo di una breve e riposante vacanza esotica, secondo i dettami della attrazione fatale dei nostri tempi verso la scorciatoia, il tutto e subito. Perché quest’operazione abbia un reale significato, occorre interrompere per un po’ quella frenesia onnivora, quella bulimia ipercinetica che è una delle patologie del nostro tempo. Occorre fermarsi per poter davvero ascoltare; come dice una bella poesia di Roberto Roversi: «Se ti fermi e ascolti non sarai mai perduto».
Amina Crisma, dall’Introduzione

 

Trackers

http://tracker.leechers-paradise.org:6969/scrape
http://tracker.tntvillage.scambioetico.org:2710/scrape
http://tracker.coppersurfer.tk:6969/scrape
http://IPv6.leechers-paradise.org:6969/scrape
http://tracker.internetwarriors.net:1337/scrape
http://tracker.tiny-vps.com:6969/scrape
http://tracker.mg64.net:2710/scrape
http://tracker.openbittorrent.com/scrape